[1] Alla Homepage [2] Alle pagine istituzionali sul CeIS [3] Alle pagine sul Progetto Terapeutico del CeIS [4] Alle pagine sulle Cooperative sociali del sistema CeIS [5] Alle pagine sull'Organismo di Formazione del CeIS [7] Alle pagine sull'Attività del CeIS sul territorio [6] Alle pagine delle Pubblicazioni del CeIS Logo del CeIS e menu di navigazione del sito

Cerca nel sito Cerca nel sito www.ceisbelluno.org

QR Code del CeIS di Belluno onlus

Il QR Code del CeIS di Belluno


Feed XML/RSS 2.0 - Le ultime novità nell'attività del CeIS di BellunoSottoscrivendo il feed, le informazioni aggiornate vengono scaricate in automatico e possono essere visualizzate sul browser o su altri software specifici.

Add to Google



Vai alla pagina con l'elenco completo dei puzzle gratuiti del CeIS di Belluno onlus

Scaricate gratis uno dei nostri puzzle e...



La copertina del nuovo numero di Passaparola

È in distribuzione il nuovo numero di Passaparola, il periodico del CeIS di Belluno onlus.



La Carta dei Servizi

La carta dei servizi





Il logo della Fondazione Progetto Uomo onlus


Il logo del portale Emozioni Online



Il logo dell'associazione 'io Sociale'


















Valid XHTML 1.0! [X]
Valid CSS! [V]
Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 [A]
[Valid RSS]

CORSI DI FORMAZIONE PER DISOCCUPATI
"Un territorio che accoglie"
- Addetto alla gestione del magazzino
- Addetto alle pulizie e facchinaggio
Iscrizioni entro al 9 settembre 2016

DESCRIZIONE DEL PROGETTO
Il Ce.I.S. di Belluno organizza due corsi di formazione per disoccupati, nell'ambito del progetto "UN TERRITORIO CHE ACCOGLIE", presentato sull'avviso pubblico - approvato con D.G.R. della Regione Veneto n. 316 del 15/03/2016 - per la realizzazione di Azioni Integrate di Coesione Territoriale (AICT) per l'inserimento e reinserimento di soggetti svantaggiati - Anno 2016, a valere sul P.O.R. 2014-2020 - Attività Finanziate dal Fondo Sociale Europeo; capofila del progetto è Metalogos s.c...

I corsi organizzati dal Ce.I.S. sono:

- addetto alla gestione del magazzino
- addetto alle pulizie e facchinaggio

Entrambi i corsi hanno la durata di 80 ore di teoria e 3 mesi di tirocinio. La partecipazione è gratuita ed è prevista una indennità di frequenza. Iscrizioni entro il 9 settembre 2016.

Per informazione e presentazione delle candidature rivolgersi ai Centri per l'impiego (CPI):

  • CPI di Agordo : tel. 0437 62047 - e-mail cpi.agordo@provincia.belluno.it
  • CPI di Belluno : tel. 0437 943655 - e-mail cpi.belluno@provincia.belluno.it
  • CPI di Feltre : tel. 0439 302698 - e-mail cpi.feltre@provincia.belluno.it
  • CPI di Pieve di Cadore : tel. 0435 519967 - e-mail cpi.pievecadore@provincia.belluno.it



L'icona dei documenti in formato pdf

Informativa e candidatura in formato pdf


L'icona dei documenti in formato pdf

Locandina corso magazziniere


L'icona dei documenti in formato pdf

Locandina corso pulizie



TECNICO DELLA LEAD GENERATION
Metodi e tecniche di Web Marketing innovativo
Corso per laureati - Selezioni 16/03/2016 ore 9:30
ALL'INTERNO DEL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE PER L'ATTUAZIONE DELL'INIZIATIVA EUROPEA PER L'OCCUPAZIONE GIOVANILE
PIANO ESECUTIVO REGIONALE GARANZIA GIOVANI DGR 2747 DEL 29.12.2014

DESCRIZIONE DEL PROGETTO
La lead generation, detta anche "opportunità di vendita", è la maggior ambizione sotto il profilo del web marketing per le aziende B2B o con prodotti/servizi ad alta complessità: l'obiettivo è infatti quello di generare, tramite azioni di promozione online, reali opportunità di vendita, quali ad esempio la richiesta di informazioni/preventivi da parte di clientela internazionale altamente profilata. Le competenze che il corsista andrà a sviluppare vanno dalla capacità di lettura del mercato, con azioni di scouting, analisi del mercato e della concorrenza, alla capacità di costruire una efficace campagna di lead generation in grado di portare alle aziende ospitanti contatti da parte di potenziali clienti. Il corsista imparerà a padroneggiare non solo gli strumenti del web marketing (SEO, SEM, Social Media, Email marketing, ecc) ma anche le strategie più efficaci per la lead generation (comunicazione persuasiva, landing page, creazione e profilazione di liste di contatti, ecc). Per tutti i dettagli scaricare la locandina.

Il percorso prevede: 2 ore di Orientamento individuale di primo livello, 4 ore di Orientamento individuale di secondo livello, 120 ore di formazione in aula e 320 ore di stage con borsa di studio. Periodo di realizzazione: gennaio-febbraio 2016. La sede di svolgimento è Ce.I.S. di Belluno onlus, Via Rugo 21 Belluno.

Benefit: il corso è gratuito e prevede per i partecipanti una borsa di studio di euro 3/ora erogata esclusivamente per la fase di stage e rapportata alle ore effettive di frequenza nel periodo di stage ed al raggiungimento di almeno il 50% del percorso o il 100% dello stesso.

DESTINATARI E REQUISITI D'AMMISSIONE
Potranno partecipare alle attività n. 6 giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, iscritti a Garanzia Giovani, disoccupati o inattivi che non sono in educazione nè in formazione, in possesso di LAUREA di primo o secondo livello in materie umanistiche, della comunicazione e marketing, dell'informatica, e della gestione aziendale/commerciale.


LOCANDINA CORSO TECNICO DELLA LEAD GENERATION

Per iscrizione e modulista telefonare all'Organismo di Formazione: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org.


GRADUATORIE FINALI
SELEZIONE CORSO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO COD. CORSO 1847/001/2375/DEC/15

Pubblichiamo le graduatorie finali delle selezioni per l'accesso al corso per Operatore Socio sanitario (DGR 1359 del 09/10/2015 - DDR 2375 del 18/12/2015), organizzato dal Ce.I.S. di Belluno onlus.
Il candidato idoneo e ammesso dovrà confermare la sua iscrizione al corso presentandosi alla riunione preliminare organizzata per il giorno MERCOLEDI' 27 GENNAIO 2016 ALLE ORE 15.00 presso la sede del Ce.I.S. di Belluno onlus via Rugo, 21, Belluno.

In caso di ritiro, si prega di avvisare e telefonare al numero 0437 950895.

Durante la riunione verranno date le indicazioni per:
- il pagamento della quota d'iscrizione
- la documentazione per completare l'iscrizione
- le visite mediche obbligatorie
- l'organizzazione didattica del corso


I candidati idonei e ammessi al corso che NON si presenteranno nella data indicata e che NON telefoneranno per avvisare saranno considerati rinunciatari alla frequenza del corso e il loro posto sarà assegnato ad altro candidato secondo l'ordine di graduatoria.
Eventuali subentri, in caso di ritiro degli allievi idonei e ammessi al corso, avverranno previo contatto telefonico da parte del Ceis nelle giornate di giovedì 28 e venerdì 29 gennaio 2016.
Se l'allievo idoneo ma non ammesso non risulterà raggiungibile, CEIS provvederà a contattare il successivo in ordine di graduatoria.
In caso di parità di punteggio tra due o più candidati la priorità è data al candidato più giovane.

GRADUATORIA IDONEI AMMESSI

GRADUATORIA IDONEI NON AMMESSI

GRADUATORIA NON IDONEI

GRADUATORIA ASSENTI


Per informazioni: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org.


Esito prove scritte e convocazione per i colloqui per il corso OSS

È consultabile l'esito delle prove scritte e la convocazione per i colloqui delle selezioni per il corso Operatore Socio Sanitario. I colloqui si svolgeranno presso il Ce.I.S. di Belluno onlus via Rugo 21 Belluno.

ESITO SCRITTI e CONVOCAZIONE COLLOQUI


Per informazioni: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org.


Proroga termine di iscrizione al corso per operatore socio sanitario

Il termine di iscrizione alla selezione per l'accesso al corso per Operatore Socio sanitario è stato posticipato all'11 gennaio 2016.

Per informazioni e iscrizioni: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org.


Corso per operatore socio sanitario
SELEZIONE IL 12/01/2016 - ISCRIZIONE ENTRO L'8 GENNAIO
Corso riconosciuto dalla regione Veneto - 30 posti disponibili

Regione Veneto Ceis di Belluno Accredito Regione Veneto










scorcio di una azienda florovivaistica Figura professionale
L'operatore socio sanitario svolge la propria attività volta a soddisfare i bisogni primari della persona, favorire il benessere e l'autonomia in un contesto sia sociale che sanitario, in collaborazione con gli altri operatori professionali, secondo il criterio del lavoro multi professionale. Le attività riguardano: assistenza diretta ed aiuto domestico, alberghiero; intervento igienico-sanitario e di carattere sociale; supporto gestionale, organizzativo e formativo.

Destinatari
Sono ammessi a partecipare al corso tutti coloro che hanno assolto al diritto dovere all'istruzione e alla formazione o maggiorenni in possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media). In caso di titoli di studio non conseguiti in Italia ma all'interno del territorio dell'Unione Europea ogni documento presentato in originale o in copia autentica dovrà essere accompagnato dalla traduzione ufficiale in lingua italiana. In caso di titoli conseguiti fuori dell'Unione Europea, dovrà essere esibito il titolo originale o copia autentica di originale legalizzato o con apostille. Ogni documento deve essere accompagnato dalla traduzione giurata in italiano.
I cittadini stranieri, inoltre, devono essere in possesso di regolare permesso di soggiorno e di uno dei seguenti titoli che attestano la conoscenza e comprensione della lingua italiana:
1. diploma di licenza media conseguito in Italia;
2. attestato di qualifica professionale conseguito in Italia a seguito di percorso formativo di formazione professionale iniziale articolato su ciclo triennale;
3. diploma di scuola secondaria di secondo grado conseguito in Italia;
4. diploma di laurea o di dottorato di ricerca conseguito in Italia;
5. dichiarazione di superamento della prova di lingua rilasciata dalla Regione del Veneto;
6. certificato di competenza linguistica rilasciato da enti certificatori, almeno di livello A2 (Gli enti certificatori sono: Università di Perugia, Università di Siena, Università di Roma e Società Dante Alighieri)
I titoli di studio e i certificati di attestazione di competenza linguistica devono essere consegnati contestualmente all'iscrizione.
Selezione
L'ammissione al corso avviene previo superamento di una prova selettiva mediante test predisposto dalla Direzione Formazione della Regione del Veneto e un colloquio. I candidati che superano la selezione potranno iscriversi al percorso formativo, coloro che non superano la selezione verranno inseriti in un elenco dal quale potranno essere valutati a scorrimento nel caso di rinunce.
Domanda di selezione
La selezione si svolgerà il 12 gennaio 2016 alle ore 8.30 presso il Ce.I.S. di Belluno, via Rugo 21 Belluno. Si consiglia il parcheggio di Lambioi, tempo di arrivo a piedi 10 minuti. Il termine di iscrizione alle selezioni è l'8 gennaio 2016.
Per accedere alla selezione è necessario iscriversi, presentando i seguenti documenti:
1. modulo di iscrizione alla selezione (disponibile presso la sede o scaricabile dal sito web www.ceisbelluno.org).
2. pagamento della quota di selezione di eurp 5,00 da versare presso la sede.
Il giorno della selezione il candidato dovrà presentarsi con un documento di identità in corso di validità. Coloro che superano la prova scritta saranno convocati per i colloqui a partire dal 15 gennaio 2016 fino ad esaurimento dell'elenco dei candidati.
Accertamenti sanitari
Gli ammessi ai corsi saranno sottoposti prima dell'avvio del corso agli accertamenti medico-sanitari e alle misure preventive ai sensi delle disposizioni in materia di assunzione del personale operante nelle unità di degenza del Servizio Sanitario Nazionale. L'eventuale invalidità fisica permanente che inibisca l'esercizio delle funzioni per le quali l'allievo frequenta il corso, comporta l'esclusione dal medesimo con rimborso della quota d'iscrizione fatte salve le spese di segreteria e della visita medica, quantificabili in euro 150,00.
Costo e pagamento del corso
Il costo totale, a carico dell'allievo, è di euro 1.400,00. La quota comprende le lezioni teoriche, i materiali didattici, gli accertamenti sanitari previsti per l'ammissione al corso, il tirocinio e l'ammissione agli esami. In caso di superamento della selezione, la quota di iscrizione al corso è di euro 700,00, la seconda rata di euro 700,00 entro il 31/05/2016. In caso di ritiro entro le prime 50 ore di corso verranno trattenute euro 150,00 di spese di iscrizione e visita medica. In caso di ritiro dal corso dopo le prime 50 ore non verranno restituite le quote versate.
Durata
Il corso dura 1000 ore, di cui 480 ore di teoria e 520 di tirocinio. Il corso verrà avviato entro il 29 febbraio 2016 Orario: tra le 16 e le 20 ore settimanali con orario prevalentemente pomeridiano (dalle ore 14.00 alle ore 18.00).
Docenti
Esperti qualificati nel settore socio-sanitario.
Obbligo di frequenza e attestazione finale
La frequenza alle attività formative è obbligatoria. L'allievo è ammesso alle prove finali se ha frequentato almeno il 90% del monte ore previsto, sia nella parte teorica che nella parte pratica e a superamento di tutte le verifiche intermedie predisposte durante il percorso formativo, sia teoriche che pratiche Al termine delle prove d'esame finale viene rilasciato l'attestato di qualifica da parte della Regione del Veneto.
Sede del corso e della selezione
Ce.I.S. di Belluno onlus Via Rugo, 21- Borgo Piave 32100 BELLUNO.
Informazioni e iscrizioni
Segreteria organizzativa: Centro Studi e Organismo di Formazione del Ce.I.S. di Belluno onlus Via Rugo, 21 32100 Belluno Orari: dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00 dal lunedì al venerdì.
Tel. 0437.950895
Fax. 0437.949270
Mail: info@ceisbelluno.org
www.ceisbelluno.org

Qui sotto i link al materiale informativo:
Avviso di selezione
Domanda di selezione
Informativa titoli di studio e cittadini stranieri

Per informazioni e iscrizioni: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org


Formazione per Tecnico della Lead Generation: corso per laureati
SELEZIONI DATA 16/12/2015 - ORE 09.30
presso Ce.I.S. di Belluno onlus Via Rugo, 21 32100 Belluno

Il percorso formativo intende preparare una figura tecnica nella Lead generation, detta anche 'opportunità di vendita', è la maggior ambizione sotto il profilo del web marketing per le aziende B2B o con prodotti/servizi ad alta complessità: l'obiettivo è infatti quello di generare, tramite azioni di promozione online, reali opportunità di vendita, quali ad esempio la richiesta di informazioni/preventivi da parte di clientela internazionale altamente profilata. Le competenze che il corsista andrà a sviluppare vanno dalla capacità di lettura del mercato, con azioni di scouting, analisi del mercato e della concorrenza, alla capacità di costruire una efficace campagna di lead generation in grado di portare alle aziende ospitanti contatti da parte di potenziali clienti. Il corsista imparerà a padroneggiare non solo gli strumenti del web marketing (SEO, SEM, Social Media, Email marketing, ecc) ma anche le strategie più efficaci per la lead generation (comunicazione persuasiva, landing page, creazione e profilazione di liste di contatti, ecc).
Il percorso prevede: 2 ore di Orientamento individuale di primo livello, 4 ore di Orientamento individuale di secondo livello, 120 ore di formazione in aula e 320 ore di stage con borsa di studio. Periodo di realizzazione: gennaio-febbraio 2016. La sede di svolgimento è Ce.I.S. di Belluno onlus, Via Rugo 21 Belluno.
Benefit: il corso è gratuito e prevede per i partecipanti una borsa di studio di euro 3/ora erogata esclusivamente per la fase di stage e rapportata alle ore effettive di frequenza nel periodo di stage ed al raggiungimento di almeno il 50% del percorso o il 100% dello stesso.

Qui sotto i link alle locandine in formato word e pdf:
Locandina del corso in formato PDF
Locandina del corso in formato WORD

Per informazioni e iscrizioni: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org


Addetto alla manutenzione del verde: riapertura delle iscrizioni

Il CeIS di Belluno onlus ha riaperto le iscrizioni al percorso gratuito di reinserimento lavorativo con la finalità di formare la figura professionale di 'Addetto alla manutenzione del verde'.
I posti disponibili sono massimo 10 e per partecipare è necessario iscriversi entro il 12 ottobre 2015 presentando la documentazione richiesta nella Domanda di ammissione. La partecipazione al percorso sarà valutata sulla base della correttezza della documentazione inviata e sul curriculum vitae del candidato per assicurare l'omogeneità del gruppo classe e la buona riuscita del percorso.

Qui sotto i link ai moduli aggiornati:
Modulo di iscrizione in formato Word
Modulo per l'Auto Dichiarazione Stato Occupazionale in formato Word
Le informazioni sul corso in formato Word

Per informazioni e iscrizioni: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org


Percorso di reinserimento lavorativo: Addetto alla manutenzione del verde

scorcio di una azienda florovivaistica Il CeIS di Belluno onlus organizza un percorso gratuito di reinserimento lavorativo con la finalità di formare la figura professionale di 'Addetto alla manutenzione del verde'.
Il Progetto - co finanziato dal Fondo Sociale Europeo - è promosso nell'ambito delle Politiche Attive 2015 DGR n. 840 del 29/06/2015, con il co Finanziamento del Fondo Sociale Europeo; sarà soggetto a valutazione da parte della Sezione Lavoro della Regione Veneto e la realizzazione dell'attività sarà quindi subordinata all'approvazione del progetto stesso da parte dell'Amministrazione Regionale.
I posti disponibili sono massimo 10 e per partecipare è necessario iscriversi entro il 25 settembre 2015 presentando la documentazione richiesta nella Domanda di ammissione. La partecipazione al percorso sarà valutata sulla base della correttezza della documentazione inviata e sul curriculum vitae del candidato per assicurare l'omogeneità del gruppo classe e la buona riuscita del percorso.
Sono previste 200 ore di formazione teorico-pratica d'aula, un'attività di ricerca attiva del lavoro e un'attività di tirocinio di circa 2 mesi. Il percorso sarà attivato presumibilmente a novembre-dicembre 2015.
Per i soggetti destinatari dell'iniziativa che non percepiscono alcun sostegno al reddito, è prevista l'erogazione di:
- una borsa di tirocinio pari a euro 400,00 lordi/mese, nel caso in cui il tirocinante sia presente nella azienda ospitante per almeno il 70% del monte ore previsto;
- un'indennità di partecipazione per tutte le attività di formazione e di ricerca attiva del lavoro, di 3 euro/ora; tale indennità sarà pari a 6 euro nel caso di ISEE minore o uguale a 20.000 euro oppure nel caso in cui, indipendentemente dall'ammontare dell'ISEE, il destinatario sia un adulto che vive solo con una o più persone a carico o un adulto che, pur non vivendo solo, è parte di un nucleo familiare monoreddito con una o più persone a carico. Tale indennità sarà riconosciuta solo per le ore effettivamente svolte e solo se il destinatario avrà raggiunto la frequenza di almeno il 70% del monte ore previsto.
Il modulo di iscrizione è scaricabile cliccando qui o può essere ritirato presso il CeIS di Belluno onlus.
Cliccando qui è scaricabile, invece, il modulo per l'Auto Dichiarazione Stato Occupazionale in formato Word.

Clicca qui per scaricare le informazioni sul corso in formato Word
Per informazioni e iscrizioni: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org


Corso per volontari nell'ambito delle Comunità Residenziali
per tossicodipendenti

Il CeIS di Belluno onlus organizza un Corso per volontari nell'ambito delle Comunità Residenziali per tossicodipendenti. La partecipazione al corso è aperta a tutti e non vincola a dare la propria disponibilità a fare volontariato. Il corso si svolgerà in 5 incontri serali, dalle 20.30 alle 22.30 al martedì:

Martedì 29 settembre 2015
L'organizzazione delle Comunità Residenziali e la rete dei Servizi delle Dipendenze
dott.ssa Fiabane Barbara - Direttrice della Comunità 'Fonte Viva'

Martedì 6 ottobre 2015
Le caratteristiche del tossicodipendente
dott.ssa Amalia Manzan Responsabile del Ser.D dell'Ulss n. 1 di Belluno

Martedì 13 ottobre 2015
La relazione d'aiuto in ambito terapeutico
Alessia De Paris Operatrice della Comunità Residenziale 'La Vela'

Martedì 20 ottobre 2015
La relazione d'aiuto in ambito terapeutico
Alessia De Paris Operatrice della Comunità Residenziale 'La Vela'

Martedì 27 ottobre 2015 Il ruolo del volontario nelle Comunità Residenziali del CeIS
Silva Pavlovic e Lorenzo Lorenzon
Responsabili delle Comunità 'La Vela' e 'Fonte Viva'

Il corso è gratuito - è richiesta l'iscrizione entro il 28 settembre 2015 - e si terrà presso la sede del CeIS in via Rugo 21 a Belluno.

Per informazioni e iscrizioni: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org


Domenica 9 agosto Festa d'estate in Valle Imperina

Ostello di Valle Imperina Domenica 9 agosto si terrà la Festa d'estate in Valle Imperina.
Dalle ore 10.00 escursione guidata gratuita per tutti lungo il sito della storica miniera di rame più importante d'Europa. Pranzo e ristoro all'Ostello di Valle Imperina con le musiche antiche e tradizionali del gruppo AL TEI di Belluno. Nel pomeriggio visite guidate ai Forni Fusori e al Centro Visitatori del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi e attività per bambini con letture a voce alta e laboratori ludico-didattici su sassi, sabbia e metalli.
La manifestazione si svolge in concomitanza con la prestigiosa Rassegna di Minerali e Fossili del GAMP - Gruppo Agordino Mineralogico e Paleontologico - presso il Palazzetto dello Sport di Agordo.


Presentate le due nuove imprese avviate a Belluno
grazie al progetto "Laboratorio Impresa"

Lo scorso 3 luglio si è tenuta al Centro Piero Rossi la conferenza stampa di presentazione del progetto "Laboratorio Impresa", che è stato proposto a 10 persone interessate all'avvio di attività imprenditoriali e che si è concluso con la costituzione di due nuove imprese e con l'avvio di tre attività di lavoro autonomo.
Le allieve Adriana Lopes e Marta Reolon hanno presentato le proprie attività imprenditoriali, trattasi di una attività di estetista e di un'impresa di progettazione e commercializzazione di mobili per la casa. Presente anche Alberto Borin, uno dei consulenti che hanno seguito le start up, che ha sottolineato come attraverso una formazione e un accompagnamento strutturati è possibile dare vita a nuove possibilità di lavoro. Presente anche il Presidente del CeIS, don De Bortoli che ha sottolineato l'importanza della relazione tra imprese e ha valorizzato le opportunità di confronto che gli allievi hanno avuto e si è complimentato per i risultati raggiunti dalle due allieve.
Le attività sono state realizzate da maggio 2014 ad aprile 2015 con il coinvolgimento di docenti qualificati e di consulenti di impresa.
Il progetto, che rientra nelle iniziative attivate in base alla DGR 2092 del 29/11/2013 "Imprendiamo: nuove idee per nuove imprese", è cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo e gestito in collaborazione con la Sezione Formazione della Regione del Veneto.
Il progetto ha realizzato interventi formativi di gruppo e attività di counselling e di coaching individuale finalizzati a sostenere le persone nel realizzare un'idea di impresa, nel promuovere il proprio prodotto/servizio con campagne di marketing e nel costruire un business plan sostenibile.
Sono state organizzate 93 ore di gruppo e 300 ore di accompagnamento individuale.
Le due nuove imprese hanno inoltre ricevuto un contributo per spese di costituzione e di promozione delle attività e per altre spese di avvio.


Addetto alla manutenzione del Verde e alle Coltivazioni di Montagna
Corso per Qualificati

Al lavoro nel meleto Elementi generali di botanica e di agronomia, cura delle malattie della pianta, coltivazione di piante in vaso partendo dal seme o dalla talea, trasporto dal vaso al trapianto nel terreno, irrigazione, concimazione, potatura. L'obiettivo formativo è di acquisire competenze per la coltivazione e manutenzione di piante di varie dimensioni, in particolare di alcune colture di montagna come le viti, i meli, piante da piccolo frutto, la patata, il fagiolo. Verrà approfondito il tema della comunicazione con il cliente e la sicurezza sul lavoro. Sono previsti momenti di osservazione, confronto ed esercitazione, visite aziendali. Il percorso prevede: 2 ore di Orientamento individuale di primo livello, 4 ore di Orientamento individuale di secondo livello, 160 ore di formazione comprensive di teoria ed esercitazioni pratiche; inoltre 38 ore di supporto all'autoimprenditorialità. Periodo di realizzazione: maggio - ottobre 2015. La sede di svolgimento è il Ce.I.S. di Belluno onlus, in via Rugo 21 a Belluno.
Il corso è gratuito e prevede la frequenza obbligatoria.

Potranno partecipare alle attività n.8 giovani QUALIFICATI di età compresa tra i 15 e i 29 anni, iscritti a Garanzia Giovani, disoccupati o inattivi che non sono in educazione né in formazione.
Per partecipare alle selezioni è necessario iscriversi al programma Garanzia Giovani (www.cliclavoroveneto.it/registrazione-garanzia-giovani), recandosi successivamente presso il Centro per l'Impiego di competenza o uno Youth Corner dove sarà rilasciato il Patto di Servizio Garanzia Giovani. La domanda dovrà essere inoltrata entro le ore 18.00 del 18/05/2015 tramite e-mail, fax o posta ordinaria agli indirizzi riportati in calce, oppure presentata direttamente al Ce.I.S. di Belluno onlus.
Il modulo di iscrizione è scaricabile cliccando qui o può essere ritirato presso il CeIS di Belluno onlus.

Clicca qui per scaricare le informazioni sul corso in formato Word
Per informazioni e iscrizioni: 0437.950895 - fax 0437.949270 o info@ceisbelluno.org


Tirocinio di inserimento lavorativo nell ambito della manutenzione del verde

scorcio di una azienda florovivaistica Il CeIS di Belluno onlus in collaborazione con Casa primaria in TV dell'Istituto delle figlie della carità dette Canossiane, sede formativa di Feltre, promuove un tirocinio di inserimento lavorativo nell'ambito della Manutenzione del verde per sviluppare competenze nella cura e nella manutenzione di aree verdi e nella coltivazione di piante.
Il corso è rivolto a residenti/domiciliati in provincia di Belluno che abbiano già compiuto 30 anni, privi di occupazione, in possesso di competenze in ambito di manutenzione del verde, acquisite in ambito formativo e/o professionale.
Sarà valutata la motivazione e l'interesse dell'utente al percorso e al ruolo.
Per iscriversi al corso è necessario superare la selezione prevista per martedì 5 maggio 2015 alle ore 9.30 presso la nostra sede di Via Rugo, 21 a Belluno.
Le domande dovranno pervenire entro le ore 17:00 del 4 maggio 2015
Il tirocinio della durata complessiva di 280 ore si svolgerà presso un'azienda del settore della provincia di Belluno.
La partecipazione è gratuita ed e prevista l'erogazione di un'indennità di frequenza di 3 euro/ora per le ore di tirocinio effettivamente svolte e solo al raggiungimento del 100% del monte ore di tirocinio.
Il modulo di iscrizione è scaricabile cliccando qui o può essere ritirato presso il CeIS di Belluno onlus.

Clicca qui per scaricare le informazioni sul corso in formato pdf
Per informazioni e iscrizioni: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org


Formazione alll'autoimprenditorialità:
sviluppo di un progetto di impresa nel settore turismo e ospitalità

La reception di un albergo Il Corso gratuito intende promuovere la cultura imprenditoriale al fine di guidare i partecipanti lungo un percorso formativo orientato alla creazione di una nuova impresa. Sviluppare la cultura dell'autoimprenditorialità e della creazione d'impresa, fornendo conoscenze, metodologie e strumenti per progettare e attuare un'idea imprenditoriale.
Il percorso dura complessivamente 50 ore e possono parteciparvi sia i soggetti disoccupati (dai 18-35 anni), sia i soggetti occupati: titolari di azienda, i dipendenti con qualsiasi forma di contratto e i liberi professionisti. I posti disponibili sono 12.

Progetto cofinanziato da Fondo Sociale Europeo. La Regione Veneto con Decreto di approvazione n. 475 del 28/05/2014 ha autorizzato i progetti cod. 135/1/1/448/2014 e 135/1/2/448/2014.
Il progetto è stato selezionato nel quadro del Programma Operativo cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo e sulla base dei criteri di valutazione approvati dal Comitato di sorveglianza del Programma.
Il termine per la presentazione delle domande d'iscrizione scade il 27 marzo.

Clicca qui per scaricare le informazioni sul corso in formato Word

Per informazioni: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org


Intervento realizzato con il contributo
del Consorzio dei Comuni del Bacino Imbrifero Montano del Piave
appartenenti alla Provincia di Belluno

il logo del BIM

Con delibera n 31 del 27/05/2013 il Consorzio dei Comuni del Bacino Imbrifero Montano del Piave appartenenti alla Provincia di Belluno ha concesso alla Cooperativa Sociale Integra un contributo di 1500,00 euro per la sistemazione della Comunità La vela di Navasa a Limana, danneggiata da un incendio scoppiato il 30 ottobre del 2012.
Il contributo è stato destinato ai lavori di messa in sicurezza e di sgombero della struttura danneggiata.
Si ringrazia per l’aiuto concesso, risultato prezioso nelle prime fasi di sistemazione della casa.



Disponibile l’esito delle selezioni del Corso per la manutenzione del verde

È consultabile e scaricabile l’esito delle selezioni del Corso per la manutenzione del verde, bando Fare rete per competere DGR 448/2014.
Le persone ammesse al gruppo classe sono convocate ad un incontro organizzativo presso il Ce.I.S. di Belluno - via Rugo 21 Belluno - il giorno lunedì 22 dicembre 2014 alle ore 15.00.

L'icona dei documenti in formato pdf

Scarica l’esito delle selezioni in formato pdf



Segreteria organizzativa:
Centro Studi e Organismo di Formazione del Ce.I.S. di Belluno onlus in via Rugo 21 a Belluno.
Tel 0437 950909 - fax 0437 949270 - info@ceisbelluno.org - www.ceisbelluno.org



Percorso gratuito per Addetto alla manutenzione del verde

scorcio di una azienda florovivaistica Il CeIS di Belluno onlus in collaborazione con Casa primaria in TV dell'Istituto delle figlie della carità dette Canossiane, sede formativa di Feltre, promuove un percorso il cui obiettivo sara quello di sviluppare competenze per la cura e la manutenzione di aree verdi e la coltivazione di piante (DGR 448 del 04/04/2014 - Progetto CODICE 554/1/1/448/2014).
Il corso è rivolto a residenti/domiciliati in provincia di Belluno che abbiano già compiuto 30 anni, privi di occupazione. Sarà valutata la motivazione e l'interesse dell'utente al percorso e al ruolo.
Per iscriversi al corso è necessario superare la selezione prevista per mercoledì 10 dicembre 2014 alle ore 9.30 presso la nostra sede di Via Rugo, 21 a Belluno.
Le domande dovranno pervenire entro le ore 17:00 di martedì 9 dicembre 2014
Il percorso dura complessivamente 408 ore e prevede una formazione teorico/pratica in aula di 120 ore, un tirocinio di 280 ore e 8 ore di accompagnamento al lavoro.
La partecipazione è gratuita ed e prevista l'erogazione di un'indennità di frequenza di 3 euro/ora per le ore di tirocinio effettivamente svolte e solo al raggiungimento del 70% del monte ore aula e del 100% del monte ore tirocinio complessivo.
Il modulo di iscrizione è scaricabile cliccando qui o può essere ritirato presso il CeIS di Belluno onlus.

Clicca qui per scaricare le informazioni sul corso in formato pdf
Per informazioni e iscrizioni: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org


Sospesi i Percorsi formativi per Addetto alla Reception
e ai Servizi di Promozione delle Strutture Turistiche

La presentazione dei progetti è stata sospesa dalla Regione Veneto - con decreto n. 843 del 18 novembre 2014 - per esaurimento fondi in tale ambito.

Per informazioni e chiarimenti: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org


Risultati delle selezioni per il Corso di Operatore Socio Sanitario

Pubblichiamo i risultati delle prove di selezione per il Corso di Operatore Socio Sanitario promosso dalla Regione Veneto (DGR 702 del 13/05/2014 DDR 582 del 18/07/2014).
Il candidato idoneo e ammesso dovrà confermare la sua iscrizione al corso presentandosi alla riunione preliminare organizzata per il giorno MERCOLEDÌ 8 OTTOBRE 2014 ALLE ORE 10.00 presso la sede del Ce.I.S. di Belluno onlus in via Rugo 21 a Belluno.
In caso di ritiro, si prega di avvisare e telefonare allo 0437 950895.

Durante la riunione verranno date le indicazioni per:
il pagamento della quota d’iscrizione,
la documentazione per completare l’iscrizione
le visite mediche obbligatorie
l’organizzazione didattica del corso

I candidati idonei e ammessi al corso che NON si presenteranno nella data indicata e che non telefoneranno saranno considerati rinunciatari alla frequenza del corso e il loro posto sarà assegnato ad altro candidato secondo l’ordine di graduatoria.

Eventuali subentri, in caso di ritiro degli allievi idonei e ammessi al corso, avverranno previo contatto telefonico da parte del Ce.I.S. nella giornata di mercoledì 8 ottobre.
Se l’allievo idoneo ma non ammesso non risulterà raggiungibile, il Ce.I.S. provvederà a contattare il successivo in ordine di graduatoria.

In caso di parità di punteggio tra due o più candidati la priorità è data al candidato più giovane.


L'icona dei documenti in formato pdf

Graduatoria IDONEI e AMMESSI


L'icona dei documenti in formato pdf

Graduatoria IDONEI NON AMMESSI


L'icona dei documenti in formato pdf

Graduatoria NON IDONEI


L'icona dei documenti in formato pdf

Candidati ASSENTI



Segreteria organizzativa:
Centro Studi e Organismo di Formazione del Ce.I.S. di Belluno onlus in via Rugo 21 a Belluno.
Tel 0437 950909 - fax 0437 949270 - info@ceisbelluno.org - www.ceisbelluno.org



Scaricabile l’esito della selezione
per il corso di Operatore Socio Sanitario

È consultabile e scaricabile l’esito delle prove scritte e convocazione colloqui della selezione percorsi formativi per Operatore Socio Sanitario (DGR 702 del 13/05/2014 - DDR 582 del 18/07/2014).
I colloqui si terranno nella sede di Via Rugo 21, là dove sono state fatte le prove scritte.

L'icona dei documenti in formato pdf

Scarica l’esito della selezione in formato pdf



Segreteria organizzativa:
Centro Studi e Organismo di Formazione del Ce.I.S. di Belluno onlus in via Rugo 21 a Belluno.
Tel 0437 950909 - fax 0437 949270 - info@ceisbelluno.org - www.ceisbelluno.org



Diventa Operatore Socio Sanitario
con il corso approvato dalla Regione del Veneto

Il lavoro di un OSS

Il corso di formazione per Operatore Socio Sanitario (OSS) approvato dalla Regione del Veneto, consentirà di conseguire una qualifica professionale valida in tutta Italia.
I posti disponibili sono 30 e la prova di selezione per gli aspiranti corsisti si svolgerà giovedì 18 settembre 2014, presso la sede del Ce.I.S. di Belluno in via Rugo 21. Il termine ultimo per l’iscrizione alla selezione è il 10 settembre.
Il corso, che inizierà entro il 31 ottobre 2014, ha una durata complessiva di 1.000 ore - 480 ore di teoria e 520 ore di tirocinio presso strutture e servizi socio sanitari del Veneto - e prevede tra le 16 e le 20 ore settimanali con orario prevalentemente pomeridiano (14.00 – 18.00).
Per accedere alla selezione è necessario iscriversi, presentando i seguenti documenti:
1. Modulo di iscrizione alla selezione (disponibile presso la sede o scaricabile dal sito web www.ceisbelluno.org)
2. pagamento della quota di selezione di 5,00 euro da versare presso la sede.
Il giorno della selezione il candidato dovrà presentarsi con un documento di identità in corso di validità.
Coloro che supereranno la prova scritta saranno convocati per i colloqui a partire dal 24 settembre 2014 fino ad esaurimento dell’elenco dei candidati.
Per essere ammessi alla selezione è necessario:
aver compiuto 18 anni o aver conseguito l’attestato di qualifica professionale se minorenni;
possedere il diploma di scuola secondaria di primo grado (terza media);
in caso di cittadinanza straniera, avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana certificata da un titolo di studio conseguito in Italia o da un attestato di livello A2 rilasciato da un ente certificatore.

L'icona dei documenti in formato pdf

L’avviso di selezione in formato pdf


L'icona dei documenti in formato word

Titoli di studio e documenti per i cittadini stranieri in formato word



Segreteria organizzativa:
Centro Studi e Organismo di Formazione del Ce.I.S. di Belluno onlus in via Rugo 21 a Belluno.
Tel 0437 950909 - fax 0437 949270 - info@ceisbelluno.org - www.ceisbelluno.org



"Imprendiamo? Nuove idee per nuove imprese" con Alberto Borin

Il 21 maggio, alle ore 16.30, presso la sede del CeIS di Belluno onlus in Via Rugo 21, presenteremo il progetto, approvato dalla Regione del Veneto: "Imprendiamo? Nuove idee per nuove imprese". Il formatore e consulente aziendale Alberto Borin presenterà le opportunità offerte dal progetto, cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo, che consente di avviare nuove aziende. È rivolto a soggetti disoccupati o a occupati che hanno un'idea d'impresa da realizzare o che vogliono sperimentare percorsi di auto imprenditoria. Si tratta di progetti finalizzati a sostenere i destinatari sia nella fase di definizione dell'idea imprenditoriale che nella fase di avvio dell'impresa e di start-up aziendale. Le azioni realizzabili all'interno del progetto sono di accompagnamento alla realizzazione del proprio “business plan”, per la predisposizione delle richieste di contributo, per la realizzazione di studi di fattibilità, ricerca di mercato e/o partner. Possono partecipare all'incontro di presentazione del progetto anche persone che non si sono precedentemente iscritte, l'incontro è gratuito. Per ulteriori informazioni: tel. 0437.950895 (Centro Studi del CeIS di Belluno onlus).


Percorsi formativi per Agenti di sviluppo del turismo culturale
e religioso in provincia di Belluno: ancora 3 posti liberi

L'Organismo di Formazione del CeIS di Belluno onlus propone un progetto formativo per persone disoccupate di lunga durata e in mobilità, che vogliono acquisire competenze nell'ambito dello sviluppo e della promozione turistica. L'obiettivo è preparare persone in grado di sviluppare dei pacchetti turistici con un'attenzione particolare al turismo culturale e religioso in provincia di Belluno. Lo sviluppo e la promozione turistica si realizza attraverso persone in grado di proporre, promuovere e comunicare le bellezze, i tesori d'arte e i percorsi ambientali e naturalistici del territorio delle Dolomiti Unesco, non sempre del tutto conosciute e visitate. Le competenze acquisite potranno essere applicate anche in altri contesti/territori. Il corso prevede l'erogazione di una indennità di frequenza per chi non percepisce nessun sostegno al reddito.
Il progetto è stato approvato e ci sono ancora 3 posti liberi per persone in mobilità e disoccupati. Chi è interessato può presentare domanda entro martedì 27 maggio, tramite richiesta semplice via e-mail o telefonando al 0437.950895.


Percorsi formativi per Agenti di sviluppo del turismo culturale
e religioso in provincia di Belluno

uno scorcio della Val Belluna e delle Dolomiti Bellunesi - foto © 2013 G. Dramis Corso gratuito per disoccupati, lavoratori in cassa integrazione e lavoratori in mobilità organizzato da Organismo di Formazione del CeIS di Belluno onlus. Il progetto è cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo ed è stato selezionato nel quadro del Programma Operativo cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo e sulla base dei criteri di valutazione approvati dal Comitato di Sorveglianza del Programma (Regione Veneto, dgr N. 702 del 14/05/2013 - Politiche attive 2013).

Per accedere al corso è necessario superare la selezione prevista per i giorni 12 e 13 marzo 2014 presso la nostra sede di Via Rugo, 21 a Belluno.
La partecipazione è gratuita e qualora il partecipante non percepisse alcun sostegno al reddito è prevista l'erogazione di un'indennità di frequenza pari a 3 euro/ora per le ore effettivamente svolte e al raggiungimento di almeno il 70% del monte ore complessivo del percorso. L'indennità sarà pari a 6 euro/ora nel caso di ISEE uguale o inferiore a 20.000 euro.
Il modulo di iscrizione è scaricabile cliccando qui o può essere ritirato presso il CeIS di Belluno onlus.

Clicca qui per scaricare il pieghevole del corso in formato pdf
Per informazioni e iscrizioni: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org


Il CeIS di Belluno onlus è partner di Lavoro e Comunità

Loghi

Il progetto mira ad implementare la rete di coesione sociale tra pubblico, privato e privato sociale, per formare 66 persone, favorire 30 tirocini, creare 2 nuove imprese e accompagnare all’assunzione 8 persone.
Si tratta del progetto presentato da un forte partenariato (34 soggetti), guidato dalla capofila Società Cooperativa Metàlogos all’interno del bando dell’Inclusione sociale del 2013 (DGR 1151/2013) e approvato con decreto 989/2012.
I destinatari dell’intervento sono gli inoccupati e i disoccupati, con particolare attenzione alle donne e agli over 50.

L'icona dei documenti in formato Power Point

L’Abstract del progetto in formato Power Point



Scaricabile l’esito delle selezioni
per il corso di Florovivaista e manutentore del verde

È consultabile e scaricabile l’esito delle selezioni per il corso di Florovivaista e manutentore del verde
Tutti gli ammessi sono convocati ad un incontro, per formalizzare le iscrizioni, il 18 febbraio 2014 dalle ore 15.00 alle ore 17.00 presso la sede del CeIS di Belluno onlus in via Rugo 21 a Belluno.
In caso di rinuncia si prega di darne comunicazione entro lunedì 17 febbraio.

L'icona dei documenti in formato Word

Scarica l’esito delle selezioni in formato Word



Rinviata al 14 febbraio la pubblicazione degli esiti
del corso per Florovivaista e manutentore del verde

A causa dell’elevato numero di candidati che si sono presentati alla selezione per la partecipazione al progetto formativo per Florovivaista e manutentore del verde, l’esito delle selezioni sarà pubblicato a partire dal 14 febbraio 2014 anziché dall’11 febbraio come comunicato in sede di selezione.

A partire dal 14 febbraio sarà possibile consultare l'’esito visitando il nostro sito (www.ceisbelluno.org) o telefonando allo 0437 950895


Corso gratuito per Florovivaista e manutentore del verde

scorcio di una azienda florovivaistica Corso gratuito per disoccupati, lavoratori in cassa integrazione e lavoratori in mobilità organizzato da Organismo di Formazione del CeIS di Belluno onlus. Il progetto è cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo ed è stato selezionato nel quadro del Programma Operativo cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo e sulla base dei criteri di valutazione approvati dal Comitato di Sorveglianza del Programma (Regione Veneto, dgr N. 702 del 14/05/2013 - Politiche attive 2013).

Per accedere al corso è necessario superare la selezione prevista per i giorni 6 e 7 febbraio 2014 presso la nostra sede di Via Rugo, 21 a Belluno
La durata totale del corso sarà di 500 ore di cui 130 ore di aula, 50 di accompagnamento e counseling individuale e 320 ore di tirocinio da svolgere presso aziende florovivaistiche della provincia di Belluno nel periodo marzo-luglio 2014
Il modulo di iscrizione è scaricabile cliccando qui o può essere ritirato presso il CeIS di Belluno onlus.

Clicca qui per scaricare il pieghevole del corso in formato pdf
Per informazioni e iscrizioni: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org


Il CeIS di Belluno sul tetto del mondo: Annapurna 2013

Una delle fotografie scattate nel corso dell’iniziativa "Il CeIS di Belluno sul tetto del mondo" Venerdì 24 gennaio
alle ore 20.30, al Centro Culturale "Piero Rossi", in piazza Piloni a Belluno.

Proiezione multimediale di diapositive dell’iniziativa "Il CeIS di Belluno sul tetto del mondo: Annapurna 2013".
Conduce l’incontro l’alpinista Francesco Santon.
La partecipazione è libera.

Per info Roberto Sadocco 349.4927492 sadocco@alice.it e Francesco Santon 340.3636332 vecioorso@yahoo.it


Il CeIS di Belluno onlus è ente accreditato per i Servizi al Lavoro

Immagine scattata durante un corso di formazione Il CeIS di Belluno onlus è ente accreditato per i Servizi al Lavoro, ai sensi dell’art. 25 della L. R. n. 3 del 2009. Il servizio prevede l’erogazione di prestazioni che rientrano nelle seguenti aree:
1 - accesso e informazione, per persone e aziende sul mercato del lavoro e sugli strumenti di politica attiva;
2 - valutazione del caso individuale, per la definizione di un percorso personalizzato di accompagnamento al lavoro;
3 - mediazione per l’incontro domanda offerta di lavoro, per individuare opportunità di lavoro coerenti con il profilo professionale;
4 - definizione di un progetto individuale e di accompagnamento al lavoro, al fine di migliorare le possibilità di inserimento e reinserimento lavorativo dell’utente.

I "servizi al lavoro", in relazione ai bisogni dei lavoratori e dei datori di lavoro, provvedono all’erogazione dei servizi di informazione, orientamento e accompagnamento, anche personalizzato, al lavoro, all’incontro fra domanda e offerta e all’attuazione degli interventi di politica del lavoro.

L'icona dei documenti in formato pdf

Scarica la Carta dei Servizi al Lavoro in formato pdf

I Servizi al Lavoro vengono erogati su appuntamento (dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.00) dal personale del Centro Studi e Formazione nella sede di via Rugo 21 a Belluno.
Tel 0437 950909 - fax 0437 949270 - info@ceisbelluno.org - www.ceisbelluno.org


Desideri fare un corso di formazione?

Rappresentazione grafica di un corso di formazione Desideri fare un corso di formazione?
SEI DISOCCUPATO, IN CASSA INTEGRAZIONE, IN MOBILITA?
Il CeIS di Belluno organizza corsi di formazione per inoccupati, disoccupati, lavoratori sospesi con almeno 6 mesi di sospensione in CIGS e CIG in deroga a zero ore di imprese aventi unità produttive in Veneto, lavoratori iscritti alle liste di mobilità e mobilità in deroga a zero ore di imprese aventi unità produttive in Veneto.
I corsi sono gratuiti e per chi frequenta almeno il 70% delle ore totali è prevista una indennità di frequenza.
I temi dei corsi possono essere personalizzati, esprimi quindi una preferenza.
Se sei interessato telefona al Centro Studi del CeIS di Belluno tel 0437 950895 o scrivi una e mail a info@ceisbelluno.org specificando il nominativo, lo stato occupazionale, il titolo di studio.
Scarica qui il modulo di richiesta corso e invialo per email o al fax 0437 949270.


SEI UN’AZIENDA E INTENDI FARE FORMAZIONE PER IL PERSONALE?
Il CeIS di Belluno organizza corsi di formazione per aziende con unità produttive localizzate in Veneto, con progetti monoaziendali e interaziendali, in base al bisogno formativo specifico.
I corsi sono gratuiti.
Se sei interessato telefona al Centro Studi del CeIS di Belluno tel 0437 950895 o scrivi una e mail a info@ceisbelluno.org specificando il tipo di richiesta.
Siamo disponibili a valutare insieme le richieste formative.


Dall'idea progettuale all'impresa attraverso il business plan

Rappresentazione grafica del business plan Sabato 23 e 30 novembre e sabato 7 dicembre si terrà il corso "Dall'idea progettuale all'impresa attraverso il business plan".

Il corso, tenuto da Alberto Borin, dura 20 ore, e sarà realizzato alternando la lezione frontale teorica a momenti di esercitazione pratica e project work. Al termine sarà rilasciato un attestato di partecipazione.
Gli interessati devono inviare domanda di iscrizione al CeIS tramite mail (info@ceisbelluno.org), tramite fax allo 0437.949270 o recandosi personalmente al Centro Studi del CeIS in Via Rugo 21 a Belluno.
Il modulo di iscrizione è scaricabile cliccando qui o può essere ritirato presso il CeIS.
La quota di partecipazione al corso è di 300,00 euro (IVA inclusa) da versare al momento dell'iscrizione

Il termine delle iscrizioni è il 15 novembre.

Clicca qui per scaricare il pieghevole del corso in formato pdf
Per informazioni e iscrizioni: 0437.950909 o info@ceisbelluno.org


Il 12 e 13 ottobre a Sedico Fiera cavalli e Festa della Mela

Il pieghevole della Fiera cavalli e della Festa della Mela Sabato 12 e domenica 13 ottobre al Circolo Ippico Cordevole in via Villa 84/a a Sedico (BL), si terrà la Fiera cavalli e la Festa della Mela.

Tra le numerose proposte la Cena con piatti a base di mela (prenotazione cena - posti disponibili 40 - a euro 25,00) con la partecipazione delle Confraternite Enogastronomiche Belluno Dolomiti, Confraternita del Formaggio Piave, La Caminaza, I Cavalieri di San Martino e il Capitaniato de Agort.
Galà equestre con artisti internazionali Special guest.
Possibilità di giro in carrozza trekking a cavallo lungo le "Antiche Roggie", primi passi a cavallo per i bambini e dimostrazioni di addestramento.
Possibilità di acquisto dei prodotti della Cooperativa Sociale Mani Intrecciate (Co.So.M.I.) mele, marmellata e composta di mele, succo di mela, patate.
Durante tutta la manifestazione sarà allestito un chiosco con bar e panini.

Clicca qui per scaricare il pieghevole in formato pdf
Per informazioni: 0437.83084 o info@ceisbelluno.org


Diventa Esperto in marketing per il turismo sostenibile

una scatola piena di Natura a simbolo del turismo sostenibile Scade venerdì 20 settembre alle ore 13.00, il termine per iscriversi al corso per Esperto in marketing per il turismo sostenibile.

La durata del corso è di 240 ore, di cui 128 ore di formazione in aula, 8 ore di attività outdoor, 24 ore di visite guidate e 80 ore di stage/project work.

Il percorso formativo è denso di momenti di sperimentazione attraverso esercitazioni, visite guidate, testimonianze; il percorso si connota quindi con un laboratorio attraverso il quale sperimentare tecniche, apprendere competenze, prendere contatto con la rete dei soggetti interessati e confrontarsi con elementi tecnici e culturali.

Il progetto è cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo.

Clicca qui per maggiori dettagli e/o per scaricare tutte le informazioni in formato pdf
Per informazioni: 0437.950909 o info@ceisbelluno.org


Il CeIS di Belluno sul tetto del mondo

La locandina della Conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa "Il CeIS di Belluno sul tetto del mondo" Sabato 20 luglio
alle ore 18.00, al Centro Culturale "Piero Rossi", in piazza Piloni a Belluno.

Conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa "Il CeIS di Belluno sul tetto del mondo".
Introduce don Gigetto De Bortoli, con la partecipazione dell’alpinista Francesco Santon e la presentazione del giornalista RAI Giuseppe Casagrande.
La partecipazione è libera.

Info Centro Culturale Piero Rossi: 320.6520183 - email: centroculturale@dolomitipark.it
facebook: centro piero rossi




Corso per operatore addetto al marketing turistico

Corso per operatore addetto al marketing turistico Il CeIS di Belluno onlus organizza il Corso gratuito - con indennità di frequenza per le ore di stage - per "Operatore addetto al marketing turistico"
Possono partecipare soggetti disoccupati residenti o domiciliati in regione Veneto in possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado e/o laurea. Saranno ritenuti titoli preferenziali la conoscenza di base di una lingua straniera e la familiarità con l'uso del personal computer. I posti disponibili sono 10.
Il progetto è cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo.
Per informazioni: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org


Clicca qui per scaricare il pieghevole del Corso in formato pdf
Clicca qui per scaricare il modulo di ammissione al Corso in formato pdf
Clicca qui per visionare la pagina con tutte le informazioni sul corso

30 anni di presenza e appartenenza

La locandina del Convegno con la Rete tematica alcool della Federazione Italiana Comunità Terapeutiche: tipologia di utenza e trattamenti offerti Lunedì 6 maggio 2013 - dalle 9.00 alle 16.00 - presso la Sala Muccin del Centro Congressi Giovanni XXIII in piazza Piloni a Belluno si terrà il Convegno con la Rete tematica alcool della Federazione Italiana Comunità Terapeutiche: tipologia di utenza e trattamenti offerti.
Modererà l'incontro il dottor Angelo Paganin del Centro di Servizio per il Volontariato della Provincia di Belluno.
La partecipazione è gratuita.
Per informazioni: 0437.950895 o info@ceisbelluno.org

Clicca qui per scaricare il programma del Convegno in formato pdf






Microcredito in provincia di Belluno

Il pieghevole sul Microcredito in provincia di Belluno Il progetto di microcredito ha come obiettivo la prevenzione di situazioni che potrebbero aggravarsi e portare a una progressiva emarginazione e esclusione sociale. Tale intervento è rivolto a persone e nuclei familiari presenti nel territorio della provincia di Belluno che non riescono ad accedere al prestito bancario e che, tuttavia, si trovano in una situazione di oggettiva difficoltà economica a seguito di eventi di carattere non ordinario. Il progetto ha attivato un servizio di consulenza con inteventi di supporto educativo e formativo volti alla miglior gestione del bilancio familiare. In alcuni casi sono previsti interventi di carattere economico con l’erogazione di piccoli prestiti concessi a persone/famiglie con capacità restitutive. A tal fine è stato costituito un Fondo Etico di Garanzia per l’erogazione di piccoli prestiti, concessi in una logica non di assistenzialismo ma di responsabilizzazione dei fruitori, nella convinzione che in questo modo si possano offrire alle persone gli strumenti per essere i fautori della propria crescita senza creare meccanismi di dipendenza. La corretta restituzione del prestito da parte dei beneficiari contribuisce alla continua rigenerazione del Fondo permettendo di aiutare altre persone.

Il primo nucleo del Fondo è stato costituito con contributi erogati dalla Fondazione Cariverona e co-finanziamento di: Comitato di Intesa tra le associazioni volontaristiche della provincia di Belluno, Associazione Gruppi "Insieme Si Può..." onlus-ong, Caritas Diocesana di Belluno-Feltre.

Segreteria del Servizio: Integra Cooperativa Sociale
Via Rugo, 21 - Belluno tel. 0437.950895 - 950909
integra.belluno@gmail.com
Orario: dalle 9.00 alle 12.00, dal lunedì al venerdì

Sul nostro sito www.ceisbelluno.org sarà visibile l’elenco aggiornato delle donazioni da parte di Enti e Associazioni.

Clicca qui per scaricare il pieghevole sul Microcredito in provincia di Belluno in formato pdf

Inaugurazione Circolo Ippico Cordevole

Uno dei cavalli del Circolo Ippico Cordevole a Sedico (BL) Sabato 23 febbraio alle ore 11.00, la Cooperativa Sociale Mani Intrecciate inaugura la nuova gestione del Circolo Ippico Cordevole e del Bar Ristorante Ippikò. La struttura si trova in via Villa 84/a a Sedico - telefono 320.6520183 - dietro gli stabilimenti Luxottica, in una zona tranquilla e immersa nel verde, le nostre strutture offrono natura, relax, sport, possibilità di stare insieme e buon cibo!
La scuola del nostro Circolo dispone di cavalli e pony adatti anche ai bambini più piccoli. I nostri istruttori qualificati sono in grado di seguirvi dai primi passi nel mondo dell'equitazione, fino al pre-agonismo, con la possibilità di preparazione per gare e concorsi nazionali delle Discipline Olimpiche Equestri.
Gli ampi spazi, la modernità delle strutture, il nostro personale attento e qualificato e il prezzo concorrenziale, sono presupposti ideali per chi necessitasse della scuderizzazione del proprio cavallo.
La struttura dispone inoltre di un bar/ristorante, aperto sia a pranzo sia a cena. Il nostro bar saprà ospitarvi per un momento di allegria con gli amici o per una pausa di relax. Nel nostro ristorante potrete trovare piatti genuini, fatti in casa, tradizionali e non, in un ambiente dall'atmosfera famigliare.
Veniteci a conoscere!

Smetto e non ricomincio! programma di disassefuazione dal fumo
e dalle dipendenze senza sostanze

smetto e non ricomincio Il CeIS di Belluno onlus presenta l'iniziativa Smetto e non ricomincio!, programma di disassuefazione dal fumo e dalle "new addictions": Internet Addiction Disorder, Gioco d'Azzardo Patologico, abuso di cellulare, videogiochi, sesso / cyber sex, shopping compulsivo, dipendenze affettive, da lavoro, da sport, altre.
Il programma si svolge in una struttura d'accoglienza immersa nella natura ed è gestito da una equipe di professionisti che da anni si occupano di tossicodipendenza, alcolismo e problematiche affini.

Per maggiori informazioni visitate il sito http://www.smettoenonricomincio.it/


Il Complesso bandistico Città di Belluno per la Comunità "La Vela"

Il prossimo 1 febbraio - alle ore 21.00 - nella sala Teatro del Centro Giovanni XXIII concerto di beneficenza del Complesso Bandistico Città di Belluno a favore della ricostruzione della Comunità Doppia Diagnosi "La Vela", distrutta dall'incendio del 30 ottobre 2012.

L'ingresso è a offerta libera e siete tutti invitati a condividere con noi questo momento. Vi aspettiamo!

Vota l'iniziativa "Ricostruiamo la Comunità La Vela di Navasa"

Abbiamo bisogno di 2 minuti del tuo tempo, niente altro, niente soldi, nessun contatto commerciale, nessuna catena vincolante, solo 2-3 minuti del tuo tempo e ti sentirai felice di averci aiutato in un'iniziativa che può far ottenere alla nostra organizzazione dei fondi indispensabili per le nostre attività. Ti preghiamo anche di diffondere quanto più possibile questa notizia ai tuoi amici/conoscenti" tramite e-mail, facebook, twitter, passaparola. GRAZIE, GRAZIE ed ancora GRAZIE!

VOTA L'INIZIATIVA "RICOSTRUIAMO LA COMUNITÀ LA VELA DI NAVASA" SUL SITO www.ilmioDono.it

Unicredit mette a disposizione un contributo del valore di 100.000€ che verrà ripartito fra tutte le Onlus presenti nel sito www.ilMioDono.it che riceveranno almeno 30 preferenze. La ripartizione avverrà in proporzione ai voti ricevuti. Più sono i voti ricevuti, maggiore sarà il contributo. Il CeIS di Belluno è presente su tale sito con l'iniziativa "Ricostruiamo la Comunità La Vela di Navasa" al link
https://www.ilmiodono.it/it/iniziative/?id_iniziativa=1241

ISTRUZIONI PER IL VOTO:
VOTA ANCHE TU!
ESPRIMERE LA PROPRIA PREFERENZA È COMPLETAMENTE GRATUITO, NON RICHIEDE ALCUNA OFFERTA, ma consentirà al CeIS di accumulare voti e partecipare alla ripartizione proporzionale dei 100.000 euro!

COME ESPRIMERE LA PREFERENZA:
1) al link https://www.ilmiodono.it/100mila-aiuticoncreti/?imdintcid=IMDINT021 è necessario richiedere un codice di voto compilando il form con nome, cognome, indirizzo mail e selezionando il consenso al trattamento dei dati personali.

2) controllare la casella mail fornita: alla stessa viene immediatamente inviato il codice di voto

3) al link https://www.ilmiodono.it/it/iniziative/?id_iniziativa=1241 nel riquadro azzurro sotto la scritta "un voto, 100.000 aiuti concreti" inserire il codice ricevuto e successivamente cliccare su "Vota l'iniziativa"

DIFFONDI QUESTA MAIL TRA I TUOI AMICI E CHIEDI ANCHE A LORO DI VOTARE!
RICORDA CHE ESPRIMERE LA PROPRIA PREFERENZA È COMPLETAMENTE GRATUITO!
Grazie al tuo voto e a quello dei tuoi amici, si incrementerà il numero di preferenze a favore del CeIS e la quota parte del contributo di 100.000,00 euro che gli verrà destinato!
È ammesso un solo voto di preferenza per persona fisica.
Le preferenze potranno essere espresse dal giorno 5 dicembre 2012 al giorno 10 febbraio 2013 inclusi.

GRAZIE A QUANTI ESPRIMERANNO IL PROPRIO VOTO!

Concerto di beneficenza per la Comunità "La Vela"

La chiesa arcipretale di Castion (BL)Il prossimo 4 gennaio - alle ore 20.30 - nella Chiesa Arcipretale Santa Maria Assunta di Castion (Belluno) si terrà un concerto di beneficenza per la Comunità Doppia Diagnosi "La Vela".
Il concerto vedrà la partecipazione del Coro Voci Bianche Nova Cantica e del Coro polifonico di Castion accompagnati dalla professoressa Isa Carlin al pianoforte, dal maestro Giovanni Piol all'organo con la direzione del maestro Debora Piol, nonché dell'Ensamble BaRock con Davide Forti al violoncello, Francesco Rossato alla chitarra e Sebastiano Sitta all'organo.

L'ingresso è libero e siete tutti invitati a condividere con noi questo momento. Vi aspettiamo!


Una lettera di don Gigetto De Bortoli

Don Gigetto De Bortoli, presidente del CeIS di Belluno onlus Caro Amico, Gentile Amica,

anche quest’anno mi permetto di scriverLe per tracciare una breve sintesi della nostra attività relativa all’anno che sta per concludersi, certo che il riconoscimento della valenza sociale dei nostri progetti non sia venuto meno da parte Sua rispetto al passato.

Anche nel 2012 il bisogno di cura delle tossicodipendenze è stato crescente. L’inasprirsi della situazione economica e l’aumento della disoccupazione anche nel nostro territorio sono nuove fonti d’ansia, tensione e frustrazione per le famiglie, complicando spesso le dinamiche relazionali, creando o andando ad aggravare situazioni pregresse di dipendenza classica da sostanze o da alcool accanto alle quali si stanno manifestando sempre più numerosi casi di tipologie di dipendenze abbinate a patologie psichiatriche (doppia diagnosi), nonché di nuovi e tristemente moderni comportamenti compulsivi quali il vizio del gioco d’azzardo.

Abbiamo cercato di rispondere con il massimo impegno al maggior numero di richieste di inserimento nelle nostre strutture, formulando per ciascun utente un programma personalizzato in relazione alle relative problematiche e patologie. Purtroppo i tagli sui fondi che alcune Istituzioni ci destinavano sono già un’amara realtà. A tutto ciò abbiamo cercato di far fronte attuando una politica di contenimento dei costi, di recupero di efficienza in alcuni settori, nonché stimolando la raccolta fondi, che da sempre sostiene l’attività del settore no profit. Abbiamo bisogno di aiuto, abbiamo bisogno di Voi. In qualsiasi misura riusciate ad aiutare il CeIS, starete aiutando un vicino, un amico o un concittadino in maniera fattiva e con la certezza di un effetto diretto e tangibile sulle loro e sulla vostra vita.

Di seguito il racconto del nostro 2012: durante la lettura provate ad immaginare tutta la lista di attività che da un singolo avvenimento cadono a cascata sugli operatori del CeIS, nelle varie strutture ed in diverse zone del territorio (colloqui, coordinamento con i servizi sanitari, accreditamenti, spostamenti auto, spese di energia, telefono, riscaldamento, pratiche amministrative… e cento altre.)

La crisi economica non favorisce la collocazione lavorativa di chi ha terminato il percorso terapeutico, esigenza indispensabile che determina per noi la necessità di gestione, attraverso le Cooperative di servizio del CeIS, di numerose attività nelle quali impiegare i nostri utenti: l’azienda agricola, il meleto di Tedol a Belluno, la manutenzione del verde, la raccolta degli abiti usati, la gestione, in convenzione con l’Ente Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, del Centro Culturale Piero Rossi in centro a Belluno, dell’area picnic e camper di Candaten in comune di Sedico e di quella di Pian Falcina in Valle del Mis in comune di Sospirolo.

Dopo quasi vent’anni di attività, a causa del mancato rinnovo del contratto di locazione, all’inizio del 2012 abbiamo a malincuore dovuto procedere alla chiusura dell’Agriturismo La Mela a Faè di Longarone (BL). Già ad Aprile tuttavia eravamo di nuovo attivi in campo agrituristico, acquisendo la gestione dell’Agriturismo Il Tralcio a Levada di Ponte di Piave (TV), al fine anche di favorire l’inserimento lavorativo dei giovani provenienti dalle zone di Treviso, Padova, Pordenone e Udine..

Nel corso del 2012 abbiamo dovuto far fronte anche ad un evento straordinario e accidentale che ha messo l’intero Centro a dura prova: il 30 ottobre scorso un rovinoso incendio ha completamente distrutto uno degli edifici sede di una delle nostre comunità terapeutiche, la comunità "La Vela" in loc. Navasa di Limana (BL).

L’immobile era stato recentemente ristrutturato impegnando ingenti risorse del nostro Centro e rappresentava il fiore all’occhiello delle nostre comunità terapeutiche, ospitando il servizio residenziale per utenti in doppia diagnosi.

L’immobile è ora inagibile e gli utenti sono stati provvisoriamente trasferiti presso le altre comunità terapeutiche del CeIS. L’edificio tuttavia deve essere ripristinato al più presto.

Per questo abbiamo attivato un’iniziativa di solidarietà ad hoc, perché quanti si sentono vicini al CeIS e alla sua Mission possano contribuire. I fondi raccolti sono un supporto essenziale in questo momento per il Centro che, oltre agli impegni finanziari correnti, deve far fronte anche ai danni gravissimi determinati dall’incendio, non solo facendo fronte al danno economico, ma anche alla ricollocazione degli ospiti, che in attesa di riavere "la loro casa", necessitano di soluzioni temporanee di ospitalità.

Confidiamo che anche Lei ritenga meritevole tale iniziativa, alla luce delle finalità e delle attività portate avanti dal CeIS, e voglia esprimere la propria vicinanza e solidarietà anche attraverso un piccolo contributo. La ringraziamo fin da ora per quanto potrà fare e cogliamo l’occasione per porgere i migliori auguri per le prossime Festività.

           Il Presidente
Prof. don Gigetto De Bortoli



Per effettuare un’erogazione liberale al CeIS:
conto corrente IT 30 J 02008 11910 000003183220 intestato al Centro Italiano di Solidarietà
di Belluno Onlus

Oppure per la specifica iniziativa per la ricostruzione della Comunità La Vela
conto corrente “Ricostruiamo la Comunità La Vela di Navasa” intestato al Centro Italiano
di Solidarietà di Belluno Onlus IT 04 S 02008 11910 000102330461
Per tale iniziativa è possibile effettuare una DONAZIONE ONLINE collegandosi al sito
www.ilmiodono.it selezionando il CeIS di Belluno tra le organizzazioni della provincia di Belluno
e entrando nell’iniziativa “Ricostruiamo la Comunità La Vela di Navasa
Le ricordiamo che il CeIS è una ONLUS e che pertanto le erogazioni liberali effettuate
sono deducibili dal reddito secondo la normativa fiscale vigente.
I nostri Uffici sono a disposizione per ogni eventuale approfondimento.


Elezioni FICT: riconfermato don Mimmo Battaglia

Il logo della Federazione Italiana Comunità Terapeutiche La guida della Federazione Italiana Comunità Terapeutiche per il prossimo triennio è stata riconfermata all’unanimità a Don Mimmo Battaglia, presidente del Centro Calabrese di Solidarietà di Catanzaro.

I Presidenti dei 44 Centri federati alla FICT si sono incontrati il 6 dicembre in una Assemblea ordinaria, svoltasi a Roma, presso l’Ospizio Salesiano Sacro Cuore di Via Marsala, per eleggere il nuovo Presidente della FICT e il Consiglio di Presidenza.
Insieme allo nomina del presidente, con lo stesso procedimento elettorale è stato eletto anche il Consiglio di Presidenza, composto da:

Riconfermati consiglieri:
Dott. Daniele Corbetta (Ceis – Società Cooperativa Sociale di Treviso)
Avv.to Luciano Squillaci (Centro Reggino di Solidarietà – Reggio Calabria)

Nuovi Eletti:
Avv.to Marco Cafiero (Centro di Solidarietà di Genova)
Dott. Ivan Mario Cipressi (Centro di Solidarietà di Reggio Emilia)

A conclusione dell’Assemblea, Don Battaglia ha dichiarato: “Ringrazio tutti i presenti e coloro che hanno collaborato in questo triennio e do il benvenuto a coloro che oggi sono stati eletti a comporre il nuovo consiglio”.E aggiunge: “Il primato della persona umana e della sua dignità inalienabile, la centralità delle relazioni interpersonali, la dimensione comunitaria, la solidarietà come collante della società, la cura per i beni comuni, la responsabilità verso le generazioni future, rappresentano altrettanti valori che, nell’esperienza dei nostri Centri e della nostra Federazione, sono diventate pratiche sociali e sulle quali è possibile ripensare il fondamento stesso del modello di welfare. Nei prossimi anni non dobbiamo limitarci a difendere posizioni acquisite, ammesso che sia possibile. Abbiamo l’obbligo di rilanciare, di assumerci la responsabilità della speranza di un futuro diverso. Ora ci troviamo alla vigilia della nuova consultazione elettorale, che dovrà, nel bene o nel male, segnare l’inizio di una nuova era. Qualsiasi parte vincerà il dibattito sul modello di welfare del futuro dovrà necessariamente costituire una parte centrale nel programma governativo”.

“Per tale compito – spiega Don Mimmo - è necessario mantenere forte la nostra identità. Mi sono chiesto più volte in questi anni quali siano i tratti distintivi della Federazione: un corredo valoriale unitario della filosofia di Progetto Uomo che la rende unica e che rappresenta la sua risorsa più grande e forse anche la sua principale debolezza. Da innamorati, quali siamo, della nostra filosofia, a volte lasciamo che le aspettative superino le nostre possibilità reali. Eppure è proprio questa tensione verso il massimo che ci rende forti della nostra identità. La FICT con il suo bagaglio di competenze e conoscenze, acquisite in oltre 30 anni di attività, intende continuare a dare il suo apporto a livello nazionale e locale grazie alla presenza di 44 Centri che coprono l’intera Penisola, rappresentando un riferimento certo per giovani e genitori, ma anche per le istituzioni e i servizi pubblici e del privato-sociale”.

Don Mimmo ha concluso affermando: “Desidero così che si aprano tempi di lavoro e di vita comune, di gioia al servizio, di impegno e determinazione, di coraggio e profezia, pur nella certezza che non mancheranno le difficoltà del quotidiano per i tempi a venire. Possa così riprendere il via ad un nuovo tratto di percorso il “treno” della nostra federazione, perché non vada a perdere neanche uno dei suoi viaggiatori, non perda persone né storie.”

Un concerto per ricostruire la Comunità "La Vela" di Navasa

La locandina del concerto “Alziamo la Vela”Mercoledì 5 dicembre alle ore 20.30, nella chiesa di San Pietro a Belluno, si terrà il concerto a sostegno del ripristino della Comunità Doppia Diagnosi "La Vela" di Navasa, distrutta dall'incendio dello scorso 30 ottobre..
Il concerto "Alziamo la Vela" sarà presentato da Dino Bridda e vedrà la partecipazione del Coro Adunata, del Gruppo Voci in Valle e di Giorgio Fornasier.

Immagine di repertorio del Coro Adunata di Belluno

Passaparola racconta l'incendio della Comunità "La Vela" di Navasa

La copertina del numero speciale di Passaparola Cari Amici,
è stata divorata dal fuoco la casa di Navasa, messa a nuovo sotto ogni aspetto e operante da pochi mesi per gli ospiti in doppia diagnosi.
Sento l’urgenza di mettervi al corrente di questo disastro, che ha provocato danni probabilmente in linea con l’intero valore immobiliare della sede, oltre alla inagibilità totale.
Era una delle strutture più belle e a norma. Con tutti i certificati e crismi di qualità. Usato materiali ignifughi e d’isolamento, ma il
tetto era di legno, per di più antico.
Nessun danno alle persone, grazie a Dio.
Residenti e operatori erano al piano terra e si
sono subito mossi appena han sentito odore di bruciato. I vigili sono arrivati 10 minuti dopo,
ma si sono trovati di fronte a un incendio subdolo, duro da affrontare, corrente all’interno sotto la copertura. Essendo il tetto di legno, tutto è andato in fumo... (leggi tutto)
Non si conosce la causa dell’incendio, il cui focolaio è partito da una stanza del sottotetto, senza persona dentro al momento. La causa è accidentale. Il fuoco, covato a lungo, si è poi propagato con rapidità in senso orizzontale con le intercapedini che hanno fatto da camino.
I residenti sono stati spostati a Crede, a Tedol e a La Secca, distribuiti in queste tre sedi operative, tenendo conto del percorso fatto.
L’operazione è stata rapida e senza traumi. Molti ospiti piangevano, si stringevano tra loro e dicevano “è la nostra casa che brucia! La nostra casa non c’è più!”.
Il momento per me e per tutti noi è durissimo. Mai come adesso sento il bisogno della solidarietà.
Vorrei lanciare una sottoscrizione, così da poter raccogliere dei fondi utili a coprire provvisoriamente
la casa, data la cattiva stagione in cui entriamo, così da evitare altri danni e consentirci di avviare prontamente le procedure per la richiesta di risarcimento del danno alla Compagnia assicurativa.
Vorrei in merito il vostro appoggio e il vostro aiuto.
Dato che è S. Martino, santo/icona della carità, patrono della città di Belluno e della Diocesi, lancerei la campagna di aiuti e la sottoscrizione con questo messaggio:

“Condividiamo il nostro mantello!
Ridiamo un tetto ai ragazzi del Ceis”

Ho bisogno di un abbraccio e della vostra solidarietà.
don Gigetto De Bortoli

Ricostruiamo la comunità "La Vela" di Navasa

La comunità 'La Vela' di Navasa Il 30 ottobre un inspiegabile e duro incendio ha distrutto la casa della “La Vela” a Navasa di Limana, comunità terapeutica per giovani in doppia diagnosi, realizzata dal Centro di Solidarietà di Belluno.
Dalle 10.30 alle 19 i Vigili del Fuoco di Belluno hanno lottato per aver ragione delle fiamme.
Gli ospiti di “La Vela”, sorpresi, attoniti e addolorati hanno visto parte dei loro vestiti e delle loro cose andare in fumo.
“La nostra casa brucia! La nostra casa non c’è più”, dicevano stretti l’un l’altro per farsi coraggio.
Tutti gli ambienti del primo e del secondo piano, costruiti a regola d’arte e con materiale ignifugo, sono stati distrutti, mentre il piano terra – non toccato dal fuoco – ha risentito delle montagne d’acqua fatte scorrere per domare l’incendio.
Gli ospiti sono stati portati nella comunità terapeutica di Crede.
L’evento ha colpito i Bellunesi e tutti i Centri d’Italia che si ritrovano nella filosofia e nei principi educativi di Progetto Uomo, raccolti sotto la Federazione italiana delle Comunità Terapeutiche (FICT).
Di fronte a questo evento accidentale e alle esigenze immediate di intervento e sostegno, è stato aperto un numero di conto corrente presso Unicredit Banca, su richiesta di tanta gente che intende dare la propria solidarietà. Di seguito le coordinate bancarie.

Ricostruiamo la comunità LA VELA di Navasa - c/o CeIS, via Rugo 21
IBAM-IT-04-S-02008-11910-000102330461

Incendio nella Comunità Doppia Diagnosi di Belluno

I Vigili del Fuoco impegnati nel domare l'incendio della Comunità La Vela Pur con gli ospiti addolorati e confusi, tutti gli operatori del Centro di Solidarietà e delle cooperative associate, hanno reagito con forza e decisione al disastro provocato dall’incendio di Navasa, che ha distrutto la casa degli ospiti della comunità “La Vela”, per cause ancora non precisate, ed è durato fino a oltre le 19 di sera. Lo stabile è stato dichiarato inagibile e i Vigili lo stanno mettendo appunto in sicurezza, perché non vi siano altri danni.
Gli ospiti e i loro operatori stanno riprendendo il percorso terapeutico interrotto per qualche ora nelle vicine strutture operative, cioè nella comunità terapeutica “Fonte Viva” e nella Casa Alloggio a Tedl di Cet. Sono state salvate le cartelle, le scorte dei farmaci, buona parte del vestiario, mentre ieri erano in via di recupero i viveri in deposito, i congelatori e i frighi.
Numerose da ogni parte le telefonate e le mail di solidarietà. Primo fra tutti si è mosso il presidente della Federazione italiana delle Comunità Terapeutiche don Mimmo Battaglia, i membri del consiglio di presidenza e molti presidenti dei Ceis sparsi in Italia. Tutti disponili a dare una mano per quanto possibile.
Quasi in continuazione arrivano missaggi e proposte di aiuto ai cellulari dei responsabili, da parte dei Bellunesi. Molti chiedono l’apertura di un conto per dare un obiettivo e un recapito dove versare delle offerte. La sollecitazione è venuta in particolare e spontanea dal personale di un istituto di credito bellunese, sollecitato da qualche cliente agli sportelli.
È di fronte al venir meno di strutture come “La Vela” di Navasa che rende le persone consapevoli del lavoro svolto. Infatti “La Vela” ospita e offre percorsi terapeutici e riabilitativi a giovani che oltre alla dipendenza soffrono di malattie psichiatriche. I giovani sono stati i primi ad avvertire la perdita della loro casa quando piangendo dicevano “Brucia la nostra casa! La nostra casa non c’è più!”.
Il Comitato Direttivo del CeIS e gli altri responsabili del Sistema si sono mossi e si sono sollecitati a vicenda per fare il punto della situazione, il che avverrà venerdì 2 novembre per avviare le procedure e le iniziative opportune.
La drammatica vicenda ha segnato profondamente la gente di Navasa, vicina alla Comunità, anche perché gli ospiti de “La Vela” erano entrati appena da qualche mese, dopo la conclusione dei lunghi lavori di restauro e messa a norma. Mentre se ne andavano dicevano “fate presto a tornare” e il Sindaco di Limana esortava a far presto gli accertamenti e riavviare i lavori prima possibile.
L’edificio di valore storico e architettonico, rimesso a posto, aveva ridato un altro volto alla zona.
L’incendio è stato un durissimo colpo per tutti, da ogni punto di vista.

COMUNICATO STAMPA
Centro Studi – CeIS di Belluno onlus


Da don Mimmo Battaglia, presidente FICT

don Mimmo Battaglia, presidente della FICTCarissimo don Gigetto,

Non mi è bastato sentirti ieri sera, oggi sento la necessità di scriverti queste poche righe per esprimere più chiaramente non solo a te, ma a tutti i Presidenti dei nostri Centri, cosa l’accaduto sia significato e cosa ancora dovrà significare per la storia di questa nostra Federazione.
Attonito mi coglie e mi lascia la tua comunicazione, circa l’incendio divampato nella tua Comunità di doppia diagnosi “La vela”.
Una sensazione di stordimento, non fa altro che lasciarmi immerso in un groviglio di emozioni, forse le vivo tutte in un solo istante.
E mentre colgo tutto ciò, accompagnato dalla sensazione della casa, “la nostra casa”, così come sussurrato dai ragazzi lì presenti, diviene ancora più certa in me, la convinzione che, la Federazione non è, non può essere, e mai potrà divenire nulla se non “la nostra casa”…
Distante fisicamente da lì, mi sento vicino come non mai; i miei occhi è come se fossero fermi sulle macerie residue dal fuoco.
Mi sento lì vicino, a condividere il dolore e forse la tua rabbia, quella degli educatori, dei volontari, degli amici e, maggiormente, le emozioni dei ragazzi che, in quelle mura, hanno ritrovato il calore della famiglia, loro riferimento in un momento di personale rinascita.
È a tal ragione che non potrei esimermi dall’affermare che, la solidarietà, solo la solidarietà costruita mattone su mattone, potrà far si che la speranza di nessuno vada persa.
In un tempo di così tanta difficoltà per i nostri Centri, rimango nella convinzione che, anche un solo mattone è nelle possibilità di tutti noi.
Solo se saremo capaci di far ciò, potremo essere segno visibile per i residenti di quella casa. Quante volte abbiamo detto che, dal fango rinasce nuova vita, quante volte abbiamo detto che, proprio quando tutto sembra essere perso, quello è il momento della svolta ? Mai saremo credibili se le nostre vite non diverranno esempio e modello di speranza.
E dunque è a voi ragazzi della Comunità “La vela”, che voglio esprimere maggiormente la mia solidarietà. Sarà una nuova scommessa da giocare insieme e sarà questo il tempo di una nuova rinascita, se lo crediamo, se lo vogliamo, se saremo capaci di metterci insieme in gioco, in un campo in cui, legati l’un l’altro, saremo capaci di scalare questa vetta che oggi, a dovuta ragione, sembra troppo alta da scalare. Sono distante da voi ma nel cuore porto il bisogno di raggiungervi personalmente, guardarvi negli occhi e stringere una alleanza che sa di nuovo. Con questa certezza, il nostro cammino insieme, avrà un nuovo sapore. Dal dolore condiviso, dalle mani sporcate nella stessa terra, saremo capaci di fare sgorgare una nuova fonte di acqua viva !!!
A te don Gigetto, confermo la piena disponibilità della Federazione per qualsiasi cosa tu necessiti. Non esitare dunque da tenerci presenti, siamo con te e con te desideriamo vivere questo giorno.

Un abbraccio fraterno
        Don Mimmo

Seguiteci anche su twitter

follow us on twitterCi fa piacere informarVi che, da alcuni giorni, il Sistema CeIS di Belluno onlus è presente anche su twitter. L'attivazione di questo canale d'informazione rientra in un più complesso progetto d'ottimizzazione di tutta la nostra comunicazione, sia esterna, sia interna. Importanti novità sono previste anche per il sito e, soprattutto, per l'attività editoriale, caratterizzata dall'adozione dei formati digitali (ebook e audiolibri). Maggiori saranno i Vostri riscontri, maggiore sarà per noi la possibilità di gestire al meglio dei veri, utili e piacevoli punti d'incontro. Un grazie in anticipo e... seguiteci!



Aggiornato al 04/10/2015         email    Privacy    Norme generali    Creative Commons License

Centro di Solidarietà di Belluno onlus • Via Rugo n° 21 - 32100 Belluno • Tel. +39 0437-950895 - Fax +39 0437-949270 - ceisbelluno@pec.ceisbelluno.org
Codice Fiscale:  93002900251