[1] Alla Homepage [2] Alle pagine istituzionali sul CEIS [3] Alle pagine sul Progetto Terapeutico del CEIS [4] Alle pagine sulle Cooperative sociali del sistema CEIS [5] Alle pagine sull'Organismo di Formazione del CEIS [7] Alle pagine sull'Attività del CEIS sul territorio [6] Alle pagine delle Pubblicazioni del CEIS Logo del CEIS e menu di navigazione del sito


La Comunità Doppia Diagnosi "La Vela" a Limana (Belluno)
Attualmente non agibile in fase di ricostruzione (incendio ottobre 2012)

Una veduta di Villa Navasa, struttura che ospita la Comunità Doppia Diagnosi La Vela

Per accedere alle strutture del CEIS - Centro di Solidarietà di Belluno
è necessario rivolgersi al Responsabile per gli inserimenti e PR
telefonando al 349.4927492


Vengono accolti solo utenti inviati - o con avvallo d'inserimento -
del Ser.T dell'Azienda Sanitaria di residenza

sfondo rosso

L’utente viene inserito direttamente in questa struttura, dove permane per tutta la durata del suo percorso, salvo diverse indicazioni e valutazioni multidisciplinari. Il servizio specialistico prevede regolari interventi di monitoraggio, valutazione e incontro con gli psichiatri del Servizio al fine di attuare il percorso terapeutico più adeguato e monitorare con regolarità la terapia farmacologica prevista.
L’obiettivo primario del Servizio è condurre l’utente ad uscire dallo stato tossicomanico ed avviare un percorso di accettazione e gestione della propria patologia psichiatrica, anche attraverso il sostegno e l’accompagnamento al raggiungimento di una possibile autonomia. In tutti i casi dove è possibile il lavoro con la famiglia dell’utente è programmato e specifico e si inserisce nel progetto individualizzato dell’ospite. Prima di avviare il progetto personalizzato l’utente è sottoposto ad un periodo di osservazione da parte dell’équipe per valutarne l’idoneità al percorso.

A sinistra, uno scorcio dell'ampia cucina.
Sotto, l'accogliente e rustica sala da pranzo,
dalla quale si gode
uno splendido panorama.

Criteri d’accesso alla Comunità per Doppia Diagnosi

  • Utenti con problematiche definibili come “doppia diagnosi” in possesso del certificato della patologia rilasciato dal Ser.T. o dal Servizio Psichiatrico competente

  • Utenti tossicodipendenti e alcool dipendenti, inviati dal Ser.T anche in stato intossicato acuto

  • Utenti in terapia metadonica e/o farmacologica

  • È richiesta una relazione del Ser.T inviante, con diagnosi ed indicazioni di trattamento

  • L’utente deve essere in possesso di un documento di identità valido, del tesserino sanitario e dell'esenzione tiket (da farsi entro 7 giorni nel caso ne sia sprovvisto)

  • L’utente deve portare con sé abbigliamento semplice e in quantità modica

  • La retta non copre le spese personali quali: sigarette, visite specialistiche, trasferimenti, telefonate, prodotti personali, a cui l’utente e/o la sua famiglia dovrà provvedere

  • È richiesto di non portare con sé oggetti di valore

  • È vietato introdurre alcool, droghe e sostanze psicoattive

  • È vietato qualsiasi comportamento di violenza

  • È richiesto l'impegno personale al rispetto delle regole e all’intraprendere il programma di recupero


[ Torna su ]

Centro di Solidarietà di Belluno onlus • Via Rugo n° 21 - 32100 Belluno Tel. +39 0437-950895 Fax +39 0437-949270